THE MISSING LINK  custom

THE MISSING LINK Custom è un LINE-MIXER di costruzione interamente valvolare concepito principalmente per l’utilizzo chitarristico e rappresenta un’ottima soluzione per risolvere il problema relativo alle problematiche che nascono dall’abbinamento dei processori digitali (DSP) con apparecchi di natura valvolare quali: preamplificatori, finali e testate. L’apparecchio permette di utilizzare fino a due processori d’effetto in configurazione parallela lasciando assolutamente inalterato il suono diretto originario.

tml_diagramOsservando lo schema a blocchi si può comprendere il funzionamento di THE MISSING LINK seguendo il percorso dei segnali:

 il segnale proveniente da un preamplificatore viene connesso a 
THE MISSING LINK tramite”line input”e, dopo l’adattamento +4 / -10 dB, viene posto all’ingresso della prima valvola che funge da amplificatore
e da buffer per le uscite Send A e Send B. Questo stadio provvede a dividere il segnale originario in due vie controllate separatamente da
due potenziometri e da tre switch: DRY, il suono diretto e Send A / B, il suono inviato ai processori esterni.

I segnali stereo delle uscite dei due processori vengono connessi rispettivamente a Return A e Return B. Dry, Return A e Return B vengono infine ricomposti nella sezione MIXER e controllati dal potenziometro d’uscita stereo per essere inviati ad un finale di potenza. La circuitazione totalmente valvolare offre notevoli vantaggi: – il suono diretto (Dry) guadagna in dinamica e si arricchisce nel contenuto armonico – il segnale dei processori viene”filtrato”da diversi stadi valvolari che gli permettono di assumere caratteristiche di calore e ricchezza simili al suono diretto.

Oltre a permettere il controllo di volume del segnale diretto e del segnale processato, THE MISSING LINK offre la possibilità di controllare l’attivazione delle tre fonti sonore (Dry, Send A e Send B) tramite controllo esterno: attraverso il triplo pedale CML3 oppure con tre foot-switch interruttori di tipo tradizionale o, nelle configurazioni più sofisticate, attraverso un MIDI switcher, possono essere controllati i tre dispositivi switch interni di THE MISSING LINK.
Questi dispositivi garantiscono una totale trasparenza sonora ed un’ assoluta assenza di click di commutazione in virtù delle caratteristiche dei componenti optoelettronici resistivi utilizzati per svolgere queste funzioni.

Le tre manopole sul pannello frontale svolgono la funzione di regolazione di livello del segnale Dry, del segnale globale delle mandate Send A e B e del volume generale in uscita. I tre led posti in corrispondenza delle regolazioni di Dry e Send A / B indicano la condizione delle tre vie ( on / off ) in relazione al controllo switch esterno. Tale condizione è riportata in modo identico sul controller opzionale CML3.

THE MISSING LINK dispone di cinque indicatori di livello a due stati visualizzati tramite led verdi e rossi: l’accensione dei led verdi indica un segnale compreso nel range lineare di operatività delle valvole, mentre l’accensione dei led rossi indica l’inizio della zona di clipping delle valvole. All’inizio della zona di clipping non si verifica una distorsione udibile ma una sorta di”compressione”del segnale con un effetto molto piacevole:
il suono diventa più corposo e si arricchisce di armonici pari dando luogo al noto”effetto valvola”, sfruttato anche in situazioni di post-produzione in sede di mixaggio attraverso l’utilizzo di misteriose apparecchiature valvolari… ( saturator, vitalizer… ).

Gli indicatori di livello sono posti su Dry, su Return A e su Return B: Un sapiente uso di questa caratteristica di THE MISSING LINK può offrire risultati inaspettati soprattutto per quanto riguarda i processori digitali.

Tutte le connessioni di THE MISSING LINK sono situate sul pannello posteriore. Nella presa di connessione alla rete di alimentazione è inglobato il fusibile ( 1 A rit. 5×20 ) ed il fusibile di riserva, a fianco, l’interruttore di rete. Le connessioni”SWITCH CONTROLS”servono al collegamento del controller CML3, di altri footswitch oppure di un MIDI switcher: quando nessun jack è inserito in queste prese, tutte le vie rimangono in condizione”ON”. L’ingresso”LINE INPUT”è predisposto per ricevere un segnale preamplificato di livello basso o alto ( +4 / -10 dB ), selezionabile dal microswitch posto lateralmente. Le due mandate”SEND A”e”SEND B”sono bufferizzate e offrono un’uscita a bassa impedenza adatta a pilotare qualsiasi unità esterna senza perdita di segnale o dinamica.

I due ritorni stereo”RETURNS A”e”RETURNS B”presentano un’alta impedenza d’ingresso ( 500 Kohm) adatta anche al collegamento di pedalini multieffetto: inserendo un solo Jack nel canale”R/mono”il segnale viene automaticamente ripartito su Left e Right. Le uscite”MASTER OUT”sono bufferizzate e presentano una bassa impedenza d’uscita: possono pilotare qualsiasi finale o essere connesse ad un MIXER.

THE MISSING LINK può essere utilizzato anche in configurazione MONO in abbinamento ad una testata, se provvista di loop – serie. La circuitazione di THE MISSING LINK custom si avvale di 10 stadi attivi serviti da 5 doppi triodi:

1 x 12AT7 per lo stadio d’ingresso e 4 x 12AU7 per la sezione MIXER e BUFFER D’USCITA.

Manuale d’istruzioni THE MISSING LINK CUSTOM/VINTAGE ITA

Caratteristiche tecniche

dimensioni: 1 unità rack 19″prof. 220 mm

peso: 3.5 Kg

alimentazione: 230 Vca 50 Hz

consumo max: 50 W

fusibile di rete: 5 x 20 rit. 1A

impedenza d’ingresso LINE INPUT: 50 Kohm

impedenza d’ingresso RETURNS A / B: 500 Kohm

impedenza d’uscita SEND A / B: 5 Kohm

impedenza d’uscita MASTER OUT: 5 Kohm

connessioni IN / OUT: jack 1/4″


__________________________________________________________________________________________________________________________________

__________________________________________________________________________________________________________________________________

THE MISSING LINK   vintage

THE MISSING LINK Vintage è un LINE-MIXER di costruzione interamente valvolare concepito principalmente per l’utilizzo chitarristico e rappresenta un’ottima soluzione per risolvere il problema relativo alle problematiche che nascono dall’abbinamento dei processori digitali (DSP) con apparecchi di natura valvolare quali: preamplificatori, finali e testate. L’apparecchio permette di utilizzare fino a due processori d’effetto in configurazione parallela lasciando assolutamente inalterato il suono diretto originario.
THE MISSING LINK Vintage è identico alla versione custom per quanto riguarda il funzionamento, la gestione e le connessioni. La differenza sostanziale consiste nell’utilizzo di valvole differenti, peraltro visibili dalle tre aperture circolari presenti sul pannello frontale: si tratta di doppi triodi 6SN7. Le caratteristiche eccellenti e la sonorità molto calda di queste valvole, note nell’ambiente dell’HI-FI esoterico, hanno spinto  a creare una circuitazione adatta ad esaltare queste caratteristiche in funzione dell’uso chitarristico.

La sonorità di THE MISSING LINK Vintage è particolarmente calda ed originale: l’accoppiamento diretto delle valvole 6SN7 con l’uscita permette l’interazione con il carico connesso e favorisce l’utilizzo in zona di clipping dove l’effetto ” valvola ” è più percepibile.
La circuitazione di THE MISSING LINK Vintage si avvale di
8 stadi attivi serviti da 4 doppi triodi:

1 x 12AT7 per lo stadio d’ingresso e 3 x 6SN7 per la sezione MIXER.

The Missing Link è disponibile, con caratteristiche diverse,
anche nelle versioni Custom e Limited Series

Manuale d’istruzioni THE MISSING LINK CUSTOM/VINTAGE ITA

Caratteristiche tecniche

dimensioni: 1 unità rack 19″prof. 220 mm
peso: 3.5 Kg
alimentazione: 230 Vca 50 Hz
consumo max: 50 W
fusibile di rete: 5 x 20 rit. 1A
impedenza d’ingresso LINE INPUT: 50 Kohm
impedenza d’ingresso RETURNS A / B: 500 Kohm
impedenza d’uscita SEND A / B: 5 Kohm
impedenza d’uscita MASTER OUT: 5 Kohm
connessioni IN / OUT: jack 1/4″



__________________________________________________________________________________________________________________________________